Umberto Eco | contributi politici

Contributi politici

Nel 1971 fu tra i 757 firmatari della lettera aperta a L'Espresso sul caso Pinelli e successivamente della autodenuncia di solidarietà a Lotta Continua, in cui una cinquantina di firmatari esprimevano solidarietà verso alcuni militanti e direttori responsabili del giornale, inquisiti per istigazione a delinquere.[29]

I firmatari si autodenunciavano alla magistratura dicendo di condividere il contenuto dell'articolo. Peraltro le severe critiche di Eco al terrorismo e ai vari progetti di lotta armata[30] sono contenute in una serie di articoli scritti sul settimanale L'Espresso e su Repubblica, specie ai tempi del caso Moro (articoli poi ripubblicati nel volume Sette anni di desiderio). In effetti l'arma che ha caratterizzato l'impegno politico di Eco è diventata l'analisi critica dei discorsi politici e delle comunicazioni di massa.

Questo impegno è sintetizzato nella metafora della guerriglia semiologica dove si sostiene che non è tanto importante cambiare il contenuto dei messaggi alla fonte ma cercare di animare la loro analisi là dove essi arrivano (la formula era: non serve occupare la televisione, bisogna occupare una sedia davanti a ogni televisore). In questo senso la guerriglia semiologica è una forma di critica sociale attraverso l'educazione alla ricezione.[31] Dal 2002 partecipa alle attività dell'associazione Libertà e Giustizia, di cui è uno dei fondatori e garanti più noti, partecipando attivamente tramite le sue iniziative al dibattito politico-culturale italiano.

Il suo libro A passo di gambero (2006) contiene le critiche a quello che lui definisce populismo berlusconiano, alla politica di Bush, al cosiddetto scontro tra etnie e religioni. Nel 2011, nelle settimane delle rivolte arabe, durante una conferenza stampa registrata alla Fiera del libro di Gerusalemme, scatena una polemica politica la sua risposta a un giornalista italiano che gli domanda se condivida il paragone fra Berlusconi e Mubarak, avanzato da alcuni: "Il paragone potrebbe essere fatto con Hitler: anche lui giunse al potere con libere elezioni";[32] lo stesso Eco, dalle colonne de l'Espresso, smentirà tale dichiarazione chiarendo le circostanze della sua risposta.[33]

Eco faceva parte dell'associazione Aspen Institute Italia.[34]

En otros idiomas
Afrikaans: Umberto Eco
Alemannisch: Umberto Eco
aragonés: Umberto Eco
العربية: أومبرتو إكو
asturianu: Umberto Eco
Aymar aru: Umberto Eco
azərbaycanca: Umberto Eko
تۆرکجه: اومبرتو اکو
žemaitėška: Umberts Ekos
беларуская: Умберта Эка
беларуская (тарашкевіца)‎: Умбэрта Эка
български: Умберто Еко
brezhoneg: Umberto Eco
bosanski: Umberto Eco
català: Umberto Eco
čeština: Umberto Eco
Чӑвашла: Умберто Эко
Cymraeg: Umberto Eco
Deutsch: Umberto Eco
Ελληνικά: Ουμπέρτο Έκο
English: Umberto Eco
Esperanto: Umberto Eco
español: Umberto Eco
euskara: Umberto Eco
estremeñu: Umberto Eco
فارسی: Umberto Eco
français: Umberto Eco
furlan: Umberto Eco
Gaeilge: Umberto Eco
galego: Umberto Eco
hrvatski: Umberto Eco
hornjoserbsce: Umberto Eco
Kreyòl ayisyen: Umberto Eco
magyar: Umberto Eco
հայերեն: Ումբերտո Էկո
Bahasa Indonesia: Umberto Eco
íslenska: Umberto Eco
Basa Jawa: Umberto Eco
ქართული: უმბერტო ეკო
kurdî: Umberto Eco
Кыргызча: Эко Умберто
Lëtzebuergesch: Umberto Eco
lumbaart: Umberto Eco
lietuvių: Umberto Eco
latviešu: Umberto Eko
Malagasy: Umberto Eco
македонски: Умберто Еко
кырык мары: Эко, Умберто
Bahasa Melayu: Umberto Eco
Napulitano: Umberto Eco
Nederlands: Umberto Eco
norsk nynorsk: Umberto Eco
occitan: Umberto Eco
polski: Umberto Eco
Piemontèis: Umberto Eco
português: Umberto Eco
Runa Simi: Umberto Eco
română: Umberto Eco
armãneashti: Umberto Eco
русский: Эко, Умберто
саха тыла: Умберто Эко
sicilianu: Umbertu Ecu
srpskohrvatski / српскохрватски: Umberto Eco
Simple English: Umberto Eco
slovenčina: Umberto Eco
slovenščina: Umberto Eco
српски / srpski: Умберто Еко
svenska: Umberto Eco
Türkçe: Umberto Eco
татарча/tatarça: Umberto Eko
українська: Умберто Еко
Tiếng Việt: Umberto Eco
Winaray: Umberto Eco
Yorùbá: Umberto Eco