Battaglia di Tapso | conseguenze

Conseguenze

Dopo la battaglia, Cesare riprese l'assedio di Tapso, che finì poi per cadere. Cesare continuò fino ad Utica, dove si trovava con le sue truppe Catone. Alla notizia della sconfitta degli alleati, Catone si suicidò. Cesare ne fu sconvolto e secondo Plutarco avrebbe detto: «O Catone, ti porto invidia di tua morte, perché mi togliesti l'onore di salvarti la vita»[5].

Cesare catturò i 60 elefanti e provò a domarli per farli combattere nel suo esercito, ma erano ben addestrati e non ubbidirono. Cesare li fece liberare.

La battaglia fu la premessa al ristabilimento della pace in Africa. Dopo qualche tempo Cesare fece ritorno a Roma (il 25 luglio dello stesso anno), ma l'opposizione doveva rinascere ancora. Tito Labieno, i figli di Pompeo ed altri riuscirono infatti a fuggire nelle province della Spagna. La guerra civile non era ancora finita e ben presto ci sarebbe stata la battaglia di Munda.

En otros idiomas
العربية: معركة تابسوس
български: Битка при Тапс
brezhoneg: Emgann Thapsus
čeština: Bitva u Thapsu
Ελληνικά: Μάχη της Θάψου
Bahasa Indonesia: Pertempuran Thapsus
한국어: 탑수스 전투
Nederlands: Slag bij Thapsus
português: Batalha de Tapso
srpskohrvatski / српскохрватски: Bitka kod Tapsa
српски / srpski: Битка код Тапса
українська: Битва при Тапсі