Wireless community network

I wireless community network (in italiano: rete comunitaria senza fili) o wireless community project (in italiano: Progetto di comunità senza fili) sono delle reti costruite gestite e mantenute da appassionati. In questo tipo di comunità non c'è singolo proprietario dell'infrastruttura di rete, come nel caso della rete di un operatore di telecomunicazioni, ma la rete è un bene comune di tutta la comunità che si impegna a farla funzionare nel miglior modo possibile.

Solitamente le Wireless Community per costruire la rete utilizzano la tecnologia Wireless LAN. Esse, sfruttando il vantaggio offerto dall'economico standard 802.11b (Wi-Fi), consentono la costruzione di gruppi di nodi con copertura di un'intera città o di aree rurali. Visto che lo strato di rete utilizzato è IP, è possibile anche condividere tra i membri della community la connettività ad Internet in zone non coperte dal servizio ADSL. Il fenomeno delle wireless communities è iniziato nell'anno 2000, quando hardware IEEE 802.11 era disponibile a basso costo. La prima Wireless Community Network è stata SeattleWireless, ma presto il fenomeno si è diffuso in tutto il mondo. In Europa le community più grandi che si sono formate sono Freifunk a Berlino e Guifi.net in Spagna. La wireless community network più grande d'Italia è Ninux.org a Roma e in altre città italiane (benché con infrastrutture non fisicamente collegate), tuttavia esistono altre realtà fortemente radicate sul territorio, al punto da soppiantare quasi completamente gli operatori tradizionali, come Gallia Network.

Voci correlate