Sistema consuetudinario statunitense

Il sistema consuetudinario statunitense di unità (in ingl. United States customary units) è un sistema di misura diffuso negli USA. Si è sviluppato dal sistema britannico in uso prima dell'indipendenza americana, ma si è differenziato da questo a seguito della revisione del 1824 che, cambiando le definizioni di alcune unità, ha definito il sistema imperiale. Pertanto, sebbene molte unità americane siano sostanzialmente simili alle loro controparti imperiali, ci sono delle differenze significative tra i sistemi.

La maggioranza delle unità statunitensi è stata ridefinita in funzione di metro e chilogrammo con il Mendenhall Order del 1893.[1] Queste definizioni sono state ridefinite dall'Accordo internazionale della iarda e libbra del 1959.[2] Gli statunitensi usano le unità consuetudinarie principalmente nelle attività commerciali, così come per uso personale e sociale. In scienza, medicina, molti settori dell'industria e alcuni del governo, si usano le unità metriche. Il sistema internazionale di unità (SI), forma moderna del sistema metrico, è preferito per usi molteplici dal National Institute of Standards and Technology (NIST).[3]

En otros idiomas