Single UNIX Specification

Single UNIX Specification (SUS) è una definizione collettiva di una serie di standard che i sistemi operativi per computer devono rispettare per potersi fregiare del nome " Unix". La SUS viene sviluppata e mantenuta da Austin Group, ed è basata su specifiche precedenti dell' IEEE e di The Open Group.

Storia

La SUS è il prodotto scaturito da un progetto nato nella prima metà degli anni ottanta per uniformare l' interfaccia del sistema operativo dal punto di vista dei software progettati per essere eseguiti sulle diverse varianti del sistema operativo Unix. La necessità di una standardizzazione si fece sentire poiché le aziende che avevano acquistato dei computer volevano essere in grado di sviluppare programmi che potevano essere utilizzati su sistemi di produttori diversi senza che fosse necessario reimplementarli da zero. Unix fu scelto come base di un'interfaccia di sistema standard poiché non era legato a nessun produttore in particolare. Questi standard divennero nel 1988 IEEE 1003 (registrato anche come ISO/ IEC 9945), o POSIX, che significa proprio Interfaccia di Sistema Operativo Portabile per uniX.

Nei primi anni novanta, diverse grandi aziende, che formarono l'alleanza COSE all'inizio delle Unix wars, crearono la Common API Specification, o Spec 1170. Questa specifica divenne sempre più popolare perché era disponibile gratuitamente, mentre l'IEEE chiedeva il pagamento di una somma di denaro consistente prima di fornire l'accesso alle specifiche POSIX.

A partire dal 1998, un gruppo di lavoro congiunto noto come Austin Group ha iniziato a sviluppare lo standard combinato che sarebbe divenuta la Single UNIX Specification Version 3, rilasciata il 30 gennaio 2002. [1]