Simonetta Vespucci

Simonetta Cattaneo
Sandro Botticelli 069.jpg
Simonetta Cattaneo ritratta dal Botticelli
NascitaGenova o Porto Venere, 28 gennaio (?) 1453
MorteFirenze, 26 aprile 1476
Luogo di sepolturaChiesa di Ognissanti (Firenze)
DinastiaCattaneo
PadreGaspare Cattaneo della Volta
MadreCattochia Spinola
ConsorteMarco Vespucci

Simonetta Vespucci, nata Cattaneo (Genova o Porto Venere, 28 gennaio (?) 1453Firenze, 26 aprile 1476), fu una nobildonna italiana, tra le più note del Rinascimento.

Venne amata da Giuliano de' Medici, il fratello minore di Lorenzo il Magnifico, e da Sandro Botticelli, che ne fece la sua Musa, rendendola eterna nei suoi più famosi dipinti. La troviamo, infatti, nelle vesti della dea Venere nella Nascita di Venere oppure in una delle Tre Grazie (quella al centro) nell'allegoria della Primavera.Fu musa ispiratrice anche per numerosi altri artisti, tra i quali si distinse Piero di Cosimo, che dipinse il Ritratto di Simonetta Vespucci, nel quale è raffigurata come la regina Cleopatra, con un aspide che le cinge il collo.

En otros idiomas