Seconda guerra dello Schleswig

Seconda guerra dello Schleswig
parte delle guerre dell'unificazione della Germania
Dybbol Skanse.jpg
La Battaglia di Dybbøl di Jørgen Valentin Sonne, 1871.
Data1º febbraio - 30 ottobre 1864
LuogoSchleswig / Jutland
EsitoNetta vittoria tedesca
Modifiche territorialiSchleswig-Holstein e il Ducato di Sassonia-Lauenburg vennero conquistati da Prussia e Austria
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
All'inizio 61.000 uomini
si aggiunsero poi altri 20.000 uomini
38.000 uomini
Perdite
Più di 1.700 tra morti, feriti e catturatiPiù di 1.570 morti
Più di 700 feriti
Più di 3.550 catturati
Voci di guerre presenti su Wikipedia

La seconda guerra dello Schleswig (in danese Slesvigske Krig; in tedesco Zweiter Schleswig-Holsteinischer Krieg) o guerra tedesco-danese (in tedesco: Deutsch-Dänischer Krieg), oppure guerra di successione dello Schleswig-Holstein o guerra dei Ducati, è stato un conflitto armato svoltosi nel 1864 che vide contrapposti la Confederazione germanica (Prussia e Austria in particolare) e il Regno di Danimarca.

Gli scontri cominciarono alla fine di gennaio, quando le truppe prussiane invasero il ducato di Schleswig. Dopo circa nove mesi di combattimenti, si arrivò al trattato di Vienna che suggellò la netta vittoria tedesca: l'intero Schleswig-Holstein venne ceduto incondizionatamente ad Austria e Prussia.

Con questo trionfo i tedeschi riuscirono a rivalersi della sconfitta che avevano subito nella prima guerra dello Schleswig (1848-1851), ben più lunga e difficile di questa (anche se c'è da dire che in occasione del primo conflitto il grande stato svedo-norvegese aveva aiutato militarmente i danesi).

En otros idiomas
Bahasa Indonesia: Perang Schleswig Kedua
lietuvių: Danijos karas
Bahasa Melayu: Perang Schleswig Kedua
norsk nynorsk: Den dansk-tyske krigen
中文: 普丹战争