Scrum (informatica)

Scrum è un framework agile per la gestione del ciclo di sviluppo del software, iterativo ed incrementale, concepito per gestire progetti e prodotti software o applicazioni di sviluppo, creato e sviluppato da Ken Schwaber e Jeff Sutherland.

« Scrum è un framework di processo utilizzato dai primi anni novanta per gestire lo sviluppo di prodotti complessi. Scrum non è un processo o una tecnica per costruire prodotti ma piuttosto è un framework all’interno del quale è possibile utilizzare vari processi e tecniche. Scrum rende chiara l'efficacia relativa del proprio product management e delle proprie pratiche di sviluppo così da poterle migliorare. »

(Jeff Sutherland, La Guida a Scrum™[1])

Scrum enfatizza tutti gli aspetti di gestione di progetto legati a contesti in cui è difficile pianificare in anticipo. Vengono utilizzati meccanismi propri di un "processo di controllo empirico", in cui cicli di feedback che ne costituiscono le tecniche di management fondamentali risultano in opposizione alla gestione basata sul concetto tradizionale di command-and-control. Il suo approccio alla pianificazione e gestione di progetti è quello di portare l'autorità decisionale al livello di proprietà e certezze operative.[2]

Il termine Scrum, in quanto applicato allo sviluppo di prodotti, è stato per la prima volta utilizzato in "New New Product Development Game"[3] (Harvard Business Review 86116:137–146, 1986) e successivamente elaborato in "The Knowledge Creating Company"[4] entrambi testi di Ikujiro Nonaka e Hirotaka Takeuchi (Oxford University Press, 1995).

En otros idiomas
български: Scrum
català: Scrum
čeština: Scrum
dansk: Scrum
Deutsch: Scrum
Ελληνικά: Σκραμ
eesti: Scrum
suomi: Scrum
עברית: Scrum
magyar: Scrum
lietuvių: Scrum
norsk: Scrum
polski: Scrum
русский: Scrum
srpskohrvatski / српскохрватски: Scrum
српски / srpski: Skram
svenska: Scrum
ไทย: สกรัม
Türkçe: Scrum
українська: Скрам
中文: Scrum