Prima guerra civile in Libia

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la guerra civile iniziata nel 2014, vedi Seconda guerra civile in Libia.
Prima guerra civile in Libia
parte della Primavera araba
Libyan war final-fr.svg
Data15 febbraio - 23 ottobre 2011
LuogoLibia
CausaMalcontento popolare, desiderio di rinnovamento politico
EsitoRovesciamento del governo di Mu'ammar Gheddafi, vittoria totale del Consiglio nazionale transitorio e delle forze NATO.
Modifiche territorialiIl Consiglio Nazionale Libico - riconosciuto da oltre 100 paesi, ONU, Unione europea e Unione Africana come unico governo legittimo - conquista tutte le principali città e assume la guida ad interim dello stato
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
8.000 soldati disertori (a Bengasi)[5]
Battaglione Sa'iqa 36 (al fronte)[6]
35.000-40.000 volontari e molti aerei NATO.[7]
40.000 soldati (stima di Al Jazeera)[8]
Perdite
5.178–6.367 uccisi e 1 MiG-23 dei rivoltosi e 1 F-15 USA[10][11][12][13] / ~ 8.000 - ~ 10.000 (secondo fonti dei rivoltosi)[14] ~ 50.000 feriti[10]2.017–2.266 soldati uccisi[15][16][17], 2.000 feriti, 812-900 catturati[15]50.000 civili uccisi[9]
Le vittime del primo schieramento conteggiano anche civili, truppe pro-Gheddafi e disertori passati per le armi
Voci di rivoluzioni presenti su Wikipedia

La prima guerra civile in Libia ha avuto luogo tra il febbraio e l'ottobre del 2011 e ha visto opposte le forze lealiste di Mu'ammar Gheddafi e quelle dei rivoltosi, riunite nel Consiglio nazionale di transizione.

Il paese, dopo aver vissuto una prima fase di insurrezione popolare (anche nota come rivoluzione del 17 febbraio),[18] sull'onda della cosiddetta primavera araba (e specialmente dei coevi eventi relativi: la rivoluzione tunisina del 2010-2011 e quella egiziana), ha conosciuto in poche settimane lo sbocco della rivolta in conflitto civile.[19] La sommossa libica, in particolare, è stata innescata dal desiderio di rinnovamento politico contro il regime ultraquarantennale della "guida" della "Giamahiria" (in arabo Ǧamāhīriyya) Muʿammar Gheddafi, salito al potere il 1º settembre 1969 dopo un colpo di stato che condusse alla caduta della monarchia filo-occidentale del re Idris.

Dopo quasi un mese di scontro il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha deciso, con la risoluzione 1973, di istituire una zona d'interdizione al volo sulla Libia a protezione della popolazione civile, legittimando l'intervento militare ad opera di diversi paesi avviato il 19 marzo 2011.

En otros idiomas
беларуская (тарашкевіца)‎: Грамадзянская вайна ў Лібіі
Chavacano de Zamboanga: El rebelión na Libya de 2011
Bahasa Indonesia: Perang Saudara Libya
Bahasa Melayu: Perang saudara Libya
Nederlands: Opstand in Libië
srpskohrvatski / српскохрватски: Rat u Libiji
Simple English: 2011 Libyan civil war
српски / srpski: Рат у Либији (2011)