Phronesis

« Essere filosofi non significa soltanto avere pensieri acuti, o fondare una scuola, ma amare la saggezza tanto da vivere secondo i suoi dettami: cioè condurre una vita semplice, indipendente, magnanima e fiduciosa. Significa risolvere i problemi della vita non solo teoricamente ma praticamente. [1] »

La phronesis, in greco antico: φρόνησις, che corrisponde al termine italiano saggezza [2], è quella particolarità del sapere, utile a orientare la scelta, che viene distinto dalla σοφία (sofìa), dalla sapienza, che indica il possesso della perfezione spirituale teorica, quella stessa che nella saggezza costituisce il fondamento volto al comportamento morale e all'azione pratica.

Nella concezione intellettualistica che ha Socrate del bene i due termini (φρόνησις/σοφία) si confondono: egli, infatti, «non distingueva σοφία e σωφροσύνη [temperanza], ma considerava saggio e temperante colui che, conoscendo le cose belle e buone, sapesse servirsene, conoscendo le brutte, sapesse guardarsene» [3]».

Anche in Platone il termine phronesis viene talora sostituito con sophia ma mantiene il medesimo significato del possesso di una scienza che serva a indirizzare nelle scelte pratiche e a realizzare il bene [4]. Colui che pratica la phronesis, conciliando saggezza e vita pratica, sarà anche in grado di bene operare nella vita politica [5]; [6].

In Aristotele i due termini vengono nettamente distinti: per cui la φρόνησις è definita come «una disposizione vera, accompagnata da ragionamento, che dirige l’agire e concerne le cose che per l’uomo sono buone e cattive» [7]. Essa, cioè, indirizza l'azione al conseguimento dei particolari mentre la sapienza (σοφία) s'interessa degli universali, della conoscenza di quelle realtà ideali eterne che la caratterizzano come il sapere più alto che l'uomo possa raggiungere:

« ...è giusto anche chiamare la filosofia scienza della verità. Infatti della filosofia teoretica è fine la verità, di quella pratica l'opera, poiché i [filosofi] pratici, anche se indagano il modo in cui stanno le cose, non studiano la causa di per se stessa, ma in relazione a qualcosa ed ora [8]. »

Mentre dunque per la filosofia teoretica il fine unico da conseguire è la verità riguardo alla realtà immutabile delle cose, così come sono, per la φρόνησις, invece, la verità non è il fine ma il mezzo affinché con l'azione indirizzata dalla conoscenza le cose possano essere mutate in meglio.

In particolare la saggezza non indica quali debbano essere i fini dell'azione umana, ma solo di come raggiungere questi fini: la virtù indicherà ai mezzi qual è lo scopo giusto e la saggezza indicherà i giusti mezzi per conseguirlo: La scelta giusta dovrà quindi avvalersi sia della saggezza, che determina il fine, sia della virtù che ci indicherà quali azioni ci permetteranno di raggiungerlo [9]. Il saggio sa qual è il bene dell'uomo e allora deve agire in modo da ottenerlo; se non lo fa vuol dire che non è veramente saggio e che la sua volontà ha fallito: quindi l'intellettualismo socratico erra quando ritiene che basta conoscere il bene per farlo e che il male è la conseguenza dell'ignoranza che ci fa apparire bene ciò che è male. In realtà, sostiene Aristotele, si può conoscere il bene ma non avere la capacità di realizzarlo poiché per applicare la phronesis nel mondo reale, in modo concreto, in situazioni inaspettate, si richiedono esperienza e maturazione:

« La saggezza riguarda anche i particolari, i quali diventano noti in base all’esperienza, mentre il giovane non è esperto: infatti, è la lunghezza del tempo che produce l’esperienza. Perché ci si potrebbe chiedere anche questo: per quale ragione un ragazzo può essere un matematico, ma non un sapiente o un fisico? Non si deve forse rispondere che gli oggetti della matematica derivano dall’astrazione, mentre i principi della sapienza e della fisica si ricavano dall’esperienza? [10]. »

En otros idiomas
català: Frònesis
čeština: Fronésis
Ελληνικά: Φρόνηση
English: Phronesis
español: Frónesis
suomi: Fronesis
français: Phronesis
עברית: פרונסיס
日本語: フロネシス
한국어: 프로네시스
Nederlands: Phronèsis
norsk: Fronesis
polski: Fronesis
português: Frônese
русский: Фронезис