Mallorn

Il mallorn (plurale mellyrn, in Sindarin) è una pianta di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È un tipo di grande albero.

I mallorn sono descritti come simili alle betulle, hanno sempre un fusto unico e la loro corteccia era liscia ed argentea. Le foglie erano simili a quelle della betulla, ma più grandi erano verdi chiaro sul lato superiore e d'argento sotto. D'autunno diventavano dorate e rimanevano sull'albero durante l'inverno e cadevano, coprendo il suolo, in primavera, quando fiorivano i grappoli di boccioli dorati. I frutti erano noci dal guscio argenteo. [1]

Frodo Baggins spiegò che aveva potuto sentire la vita dell'albero quando toccò un mallorn a Lothlórien.

Questi alberi originariamente crescevano a Tol Eressëa, e probabilmente anche a Valinor. I Noldor potevano aver portato dei mallorn a Gondolin, quando vennero sulla Terra di Mezzo, ma tutto fu distrutto con la caduta della città. Gli Elfi di Tol Eressëa portarono i mallorn agli Uomini di Númenor, e crebbero così sulle coste della Baia di Eldanna in quella terra. Tar-Aldarion, il grande Re Marinaio, non tagliò questi alberi.

I semi del mallorn furono dati da Tar-Aldarion al suo amico Gil-galad, il Re dei Noldor nel Lindon. I mallorn non crebbero nel Lindon, ma Galadriel portò con sé alcuni semi a Lothlórien, dove crebbero fino a diventare immensi. Lothlórien divenne conosciuta come la Foresta Dorata grazie ad essi.

Caras Galadhon, la città di Galadriel e Celeborn a Lórien, fu costruita fra i rami stessi di alcuni enormi mallorn. La Compagnia dell'Anello passò una notte in un flet (una sorta di piattaforma) in un mallorn, e in seguito venne dato loro del lembas avvolto con delle foglie di quest'albero.

Galadriel diede a Samvise Gamgee una scatola di terreno contenente un solo grosso seme di mallorn. Dopo la Guerra dell'Anello, Sam lo piantò nella Contea, dove si era tenuta la festa d'addio di Bilbo, al posto dell'Albero della Festa che era stato abbattuto. Quello fu l'unico mallorn nella Terra di Mezzo fuori di Lothlórien. Quando l'albero fiorì, in aprile, sbocciarono fiori dorati, e tutta la Contea divenne dorata grazie a quei fiori.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien
  1. ^ John Ronald Reuel Tolkien, Racconti Incompiuti, Bompiani, p. 232.
En otros idiomas
dansk: Mallorn
español: Mallorn
euskara: Mallorn
français: Mallorn
Nederlands: Mallorn
norsk: Mallorn
svenska: Mallorn