Luigi III d'Angiò

Luigi III
Louis3anjou.jpg
Ritratto di Luigi III d'Angiò-Valois
(LOVYS III. Rey de Naples & Conde de Provence)
Duca di Calabria
(Erede al trono del Regno di Napoli)
Stemma
In carica 14261434
Successore Renato d'Angiò-Valois
Duca d'Angiò
In carica 14171434
Predecessore Luigi II d'Angiò-Valois
Successore Renato d'Angiò-Valois
Conte di Provenza e di Forcalquier
In carica 14171434
Predecessore Luigi II d'Angiò-Valois
Successore Renato d'Angiò-Valois
Conte del Maine
In carica 14171434
Predecessore Luigi II d'Angiò-Valois
Successore Renato d'Angiò-Valois
Altri titoli Re titolare di Napoli (1417–1426)
Nascita 1403
Morte Cosenza, 12 novembre 1434
Dinastia Angiò-Valois
Padre Luigi II d'Angiò-Valois
Madre Iolanda d'Aragona
Consorte Margherita di Savoia

Luigi III d'Angiò-Valois ( 1403Cosenza, 12 novembre 1434), figlio di Luigi II, duca d'Angiò, conte di Provenza e di Forcalquier, del Maine e re titolare di Napoli dal 1384, e di Iolanda d'Aragona, nel 1417 successe al padre nei titoli e fu re titolare di Napoli fino al 1426, anno in cui Giovanna II d'Angiò-Durazzo, regina di Napoli e priva di eredi, lo designò come suo legittimo erede nominandolo duca di Calabria (titolo degli eredi al trono). Tuttavia, Luigi III non regnò mai perché morì prima della regina Giovanna II e tutti i titoli, compreso il trono di Napoli, passarono al fratello Renato, in quanto anche Luigi III era privo di eredi.

Il fratello Renato divenne re nel 1385, divenendo il primo re di Napoli della dinastia degli Angiò-Valois.

Origine

Figlio primogenito ed erede del conte di Provenza e re titolare di Napoli, Luigi II d'Angiò e di Iolanda di Aragona, figlia del re d'Aragona, Giovanni I e di Iolanda di Bar (1365-1431), figlia di Roberto I, Duca di Bar e di Maria di Valois, figlia del re di Francia Giovanni II il Buono. I suoi genitori erano conosciuti anche come i «Re e Regina dei Quattro Regni»: Sicilia, Gerusalemme, Cipro e Aragona. Un'altra interpretazione ha inteso invece il titolo di Napoli separato da quello di Sicilia, escludendo Cipro [1].