Incubo (mitologia)

Incubo, 1870

Originariamente, secondo il folclore romano, era definito incubo (dal latino incubare, "giacere sopra") un demone di aspetto maschile che giaceva sui dormienti[1], spesso donne[2], ma non solo, per trasmettere sogni cattivi e talvolta per avere rapporti sessuali[1]. Veniva anche associato, come nome secondario, a Fauno[1], insieme ad altri come Fatuus, Fatuclus e Inuus. Questi demoni erano raffigurati con un berretto conico, che talvolta perdevano mentre folleggiavano. Colui che trovava uno di questi acquistava il potere di scoprire tesori nascosti[3].

En otros idiomas
български: Инкуб
català: Íncube
čeština: Incubus
Ελληνικά: Ίνκουμπους
English: Incubus
español: Íncubo
euskara: Inkubo
suomi: Incubus
français: Incube
עברית: אינקובוס
hrvatski: Inkub
Ido: Inkubo
日本語: 夢魔
한국어: 인큐버스
lietuvių: Inkubai
Nederlands: Incubus (demon)
norsk: Incubus
polski: Inkub
português: Íncubo
română: Incubus
русский: Инкуб
sardu: Incubus
srpskohrvatski / српскохрватски: Inkub
Simple English: Incubus
svenska: Incubus
Tagalog: Ingkubo
Tiếng Việt: Incubus