IRCd

Un IRCd, abbreviazione di Internet Relay Chat daemon, è un software che permette di utilizzare il protocollo irc su un server. Il demone rimane in ascolto delle connessioni dei client (fino a un massimo consentito) e quando un client esegue la richiesta di connessione (dopo aver effettuato i controlli su nick, ban, ecc.) fa accedere il client al network, direttamente (hub) o indirettamente (leaf).

Storia

Il primo IRCd, WiZ on IRC è stato scritto da Jarkko Oikarinen nel 1989. Con l'aiuto di altri progetti tra i quali, quello di Markku Savela (msa on IRC), arrivò alla versione 2.2+msa release.

All'inizio gli IRCd non avevano tutte le funzionalità che troviamo oggi. Ad esempio non esistevano i nomi del canali (ma erano numerati) e lo status di operatore. Comandi oggi inesistenti, erano ad esempio "CHANNEL 0" che permetteva di uscire da tutti i canali.

Arrivati alla versione 2.7 si implementò i nomi dei canali (prima con +canale e poi, come attualmente, con #canale), si istituì la possibilità di ban (mode +b). Successivamente nella versione 2.8 aggiunsero la possibilità di creare canali speciali (oggi in disuso) tra cui: &canale (Canali locali del server) e !canale (Canali di emergenza).

Tutte le successive modifiche furono di minore importanza per gli utenti, anche se fondamentali, tra cui: anti- flood nick e canali, helpop, ecc.

En otros idiomas
Deutsch: IRC-Daemon
English: IRCd
español: IRCd
français: Serveur IRC
日本語: IRCサーバ
norsk: IRCD
polski: IRCd
русский: IRCd
Simple English: IRCd
svenska: IRC-server