Ginni Rometty

Ginni Rometty

Ginni Rometty, pseudonimo di Virginia Marie Nicosia (Chicago, 29 luglio 1957), è un'imprenditrice statunitense, presidente e CEO di IBM. È la prima donna a capo di IBM dal 1º gennaio 2012[1]. È entrata nella IBM come sistemista nel 1981 e in seguito ha diretto i settori delle vendite globali, marketing e strategia. Mentre era direttore generale della divisione servizi globali di IBM, nel 2002 ha aiutato a negoziare l'acquisto da parte di IBM di PricewaterhouseCoopers, società di consulenza informatica, diventando nota per il suo lavoro di integrazione delle due società. Da quando è diventata CEO, ha focalizzato l'IBM sui sistemi di analisi, cloud computing e intelligenza artificiale.

La rivista Fortune l'ha classificata tra le dieci donne in carriera più influenti al mondo per sette anni consecutivi, posizionandola al settimo posto nel 2011.[2] Secondo Forbes, occupa nel 2017 il 10° posto tra le donne più potenti nel mondo degli affari.[3]

En otros idiomas