Generi musicali

Il violoncellista russo Rostropovič, il trombettista americano Louis Armstrong, il cantante americano Michael Jackson e dei musicisti klezmer ucraini fotografati nel 1925. Ciascun immagine fa riferimento a un diverso genere musicale: musica colta, jazz, pop e folklorica.

Un genere musicale è una categoria convenzionale che identifica e classifica i brani e le composizioni in base a criteri di affinità.[1] Le musiche possono essere raggruppate in base alle loro convenzioni formali e stilistiche[2], alla tradizione in cui si inseriscono, allo spirito dei loro temi, alla loro destinazione[3] o, se presente, al loro testo. L'indeterminatezza di alcuni di questi parametri rende spesso la divisione della musica in generi controversa e arbitraria. Un genere musicale può a sua volta dividersi in sottogeneri.

Una classificazione dei generi musicali basilare, ma largamente condivisa, è la tricotomia tradizionale-colta-popular proposta da Philip Tagg.[4] Vincenzo Caporaletti ha invece introdotto il principio dirimente del "medium formativo", ovvero l'interfaccia (ambiente cognitivo) con la quale l'autore forma l'opera. In base a questa teoria, le musiche si distinguono principalmente in musiche di tradizione scritta europea, musiche di tradizione orale e musiche audiotattili (quali il jazz, il rock, il pop ..). Le ultime adottano il "principio audiotattile" e si trasmettono attraverso il mezzo di registrazione e riproduzione fonografica.[5] È inoltre possibile categorizzare la musica per epoche storiche, nelle quali alcuni generi trovano origine o hanno avuto popolarità[6], su basi geografiche[7], secondo aspetti tecnici quali la strumentazione usata[8] o in base alla loro funzione sociale.[9]

Un genere può essere poi definito dalla fusione di altri generi musicali, come avviene per il blues rock ed il latin jazz. Alcuni esempi di questa tipologia di categorizzazione non portano necessariamente tutti i nomi di origine nel nome che li definisce, come nel caso del crossover o del fusion. A conferma dello stretto legame che intercorre tra genere musicale, recezione e fruizione, negli ultimi decenni l'industria discografica ha spesso preferito, per ragioni commerciali, inquadrare gli interpreti entro singoli generi.

En otros idiomas
Afrikaans: Musiekgenre
العربية: نوع موسيقي
asturianu: Xéneru musical
azərbaycanca: Musiqi janrı
čeština: Hudební žánr
dansk: Musikgenre
Ελληνικά: Μουσικό είδος
English: Music genre
Esperanto: Muzika ĝenro
español: Género musical
euskara: Musika mota
français: Genre musical
Gaeilge: Seánra ceoil
magyar: Zenei műfaj
íslenska: Tónlistarstefna
한국어: 음악 장르
lietuvių: Muzikos žanras
latviešu: Mūzikas žanrs
македонски: Музички жанр
português: Gênero musical
română: Gen (muzică)
sicilianu: Gènira musicali
srpskohrvatski / српскохрватски: Muzički žanr
Simple English: Musical genre
slovenčina: Hudobný žáner
slovenščina: Glasbeni slog
српски / srpski: Музички правац
Tagalog: Uri ng musika
Türkçe: Müzik tarzı
українська: Музичний жанр
Tiếng Việt: Thể loại nhạc
中文: 音乐类型