Galassia del Triangolo

Galassia del Triangolo
Galassia a spirale
La galassia del triangolo
La galassia del triangolo
Scoperta
Scopritore Giovanni Battista Hodierna
Anno 1654
Dati osservativi
( epoca J2000.0)
Costellazione Triangolo
Ascensione retta 01h 33m 50,9s [1]
Declinazione +30° 39′ 36″ [1]
Distanza 2,9 milioni di a.l.
(915 Kpc) [1]
Magnitudine apparente (V) 6,27 [1]
Dimensione apparente (V) 70,8' × 41,7' [1]
Redshift −0,000597 [1]
Velocità radiale −179 ± 3 [1] km/s
Caratteristiche fisiche
Tipo Galassia a spirale
Classe SA(s)cd [1]
Dimensioni 60 000 (o 50 000) a.l.  
Magnitudine assoluta (V) −18,46
Caratteristiche rilevanti Spirale a fiocchi
Altre designazioni
M33, NGC 598, UGC 1117, MCG +05-04-069, 2MASX J01335090+3039357, IRAS 01310+3024, PGC 5818
Mappa di localizzazione
Galassia del Triangolo
Triangulum IAU.svg
Categoria di galassie a spirale

Coordinate: Carta celesteCoordinate: Carta celeste01h 33m 50.9s, +30° 39′ 36″

La Galassia del Triangolo, conosciuta anche con il nome di M33 (oggetto numero 33 del catalogo di Charles Messier) e di NGC 598, è una galassia a spirale di tipo SA(s)cd distante circa 3 milioni di anni luce dalla Terra [1] e situata nella costellazione del Triangolo. Nel mondo anglosassone M33 è anche informalmente chiamata Pinwheel Galaxy (in italiano letteralmente Galassia Girandola) in alcune pubblicazioni amatoriali di astronomia, [2] ma anche in alcuni comunicati ufficiali di siti professionali. [3] Tuttavia sia il database astronomico SIMBAD, che contiene i nomi e le designazioni formali di vari oggetti astronomici, che diversi altri siti per l' astronomia amatoriale indicano con il nome di "Pinwheel Galaxy" la galassia M101. [4] [5]

Osservazione

M33 ripresa nell'infrarosso dal telescopio spaziale Spitzer
Mappa per individuare la Galassia del Triangolo.

La Galassia del Triangolo è la seconda galassia non nana più vicina alla Via Lattea dopo la Galassia di Andromeda (M31). Può essere vista con un binocolo sotto cieli bui, attraverso il quale si presenta come una macchia ovaleggiante e dai contorni irregolari; sotto un cielo eccezionalmente buono, dove l' inquinamento luminoso è sufficientemente basso, è persino possibile notarla ad occhio nudo, tramite la visione distolta. [6] Infatti, essendo un oggetto diffuso, la sua visibilità è fortemente influenzata anche da una piccola quantità di inquinamento luminoso e può variare dalla possibilità di vedere facilmente l'oggetto in visione diretta in cieli molto scuri fino a scrutarlo con molta difficoltà in visione distolta in cieli sopra aree rurali e suburbane. [6] Se per la maggior parte delle persone la galassia del Triangolo è l'oggetto visibile più distante in assoluto, osservatori esperti affermano di aver osservato ad occhio nudo M81 e Centaurus A, due galassie più lontane e con una luminosità apparente più bassa di M33. [7] [8]

La Galassia del Triangolo fu probabilmente scoperta prima del 1654 da Giovanni Battista Hodierna, che potrebbe averla accorpata insieme all' ammasso aperto NGC 752; fu poi riscoperta indipendentemente da Charles Messier, che la catalogò con il nome di M33 il 25 agosto 1764. M33 venne infine riosservata e ricatalogata indipendentemente pure da William Herschel, l'11 settembre 1784, assegnandole il numero H V.17. Venne identificata come "nebulosa a spirale" da William Parsons e fu una delle prime galassie in assoluto in cui si è notata una struttura spiraliforme, sebbene all'epoca non si conoscesse ancora la vera natura delle "nebulose" a spirale.

Herschel inoltre catalogò la regione H II (una nebulosa ad emissione contenente idrogeno ionizzato) più brillante della galassia del Triangolo come H III.150, separatamente dalla galassia. La regione H II, che finì poi con l'avere la designazione NGC 604, si trova nell'angolo nord-est di M33 ed è una delle regioni H II più grandi conosciute con un diametro di quasi 1 500  a.l. e uno spettro elettromagnetico simile a quello della Nebulosa di Orione. Herschel notò inoltre altre tre regioni H II più piccole appartenenti in realtà alla galassia del Triangolo che presero il nome di NGC 588, NGC 592 e NGC 595.

En otros idiomas
العربية: مسييه 33
azərbaycanca: NGC 598
беларуская: M33 (аб’ект Месье)
беларуская (тарашкевіца)‎: Галяктыка Трыкутніка
български: M33
corsu: M33
Deutsch: Dreiecksnebel
Esperanto: M33
eesti: M33
hrvatski: Messier 33
Bahasa Indonesia: Galaksi Triangulum
Lëtzebuergesch: Messier 33
Malagasy: Messier 33
മലയാളം: മെസ്സിയർ 33
Bahasa Melayu: Galaksi Triangulum
مازِرونی: مسیه ۳۳
Nederlands: Driehoeknevel
norsk nynorsk: Triangelgalaksen
occitan: Messier 33
srpskohrvatski / српскохрватски: Messier 33
Simple English: Triangulum galaxy
slovenščina: Galaksija v Trikotniku
српски / srpski: Месје 33
Tiếng Việt: Thiên hà Tam Giác
Bân-lâm-gú: Messier 33