Euroscetticismo

Il Parlamento europeo

L'euroscetticismo è un orientamento di critica all'Unione europea e di opposizione al processo di integrazione politica europea; è presente all'interno di tutto lo spettro politico. Tradizionalmente, la fonte principale alla base dell'euroscetticismo è stata l'idea secondo cui l'integrazione indebolisca gli stati; altre cause includono le percezioni di una UE antidemocratica o eccessivamente burocratica[1][2].

Tra i successi storici degli euroscettici ci sono la bocciatura della Costituzione Europea nel Referendum francese e in quello olandese del 2005, che portarono all'affossamento della carta comune europea. Un altro successo è il no irlandese nel referendum sul Trattato europeo, che nel giugno 2008 sostituiva la Costituzione Europea proprio in seguito alle bocciature francese e olandese. Una sconfitta per gli euroscettici è però arrivata proprio con il secondo referendum sul Trattato di Lisbona dove più di due terzi degli irlandesi si sono espressi per il dando il via libera definitivo alla ratifica.

En otros idiomas
asturianu: Euroescepticismo
беларуская: Еўраскептыцызм
беларуская (тарашкевіца)‎: Эўраскептыцызм
български: Евроскептицизъм
čeština: Euroskepticismus
Deutsch: EU-Skepsis
français: Euroscepticisme
hrvatski: Euroskepticizam
Bahasa Indonesia: Euroskeptisisme
Lëtzebuergesch: Euroskeptizismus
lumbaart: Euroscetticism
lietuvių: Euroskepticizmas
latviešu: Eiroskeptisms
македонски: Евроскептицизам
Bahasa Melayu: Euroskeptisisme
Nederlands: Euroscepsis
português: Euroceticismo
română: Euroscepticism
srpskohrvatski / српскохрватски: Evroskepticizam
Simple English: Euroscepticism
slovenčina: Euroskepticizmus
српски / srpski: Евроскептицизам
українська: Євроскептицизм