Ereditarietà (informatica)

In informatica l'ereditarietà è uno dei concetti fondamentali nel paradigma di programmazione a oggetti. Essa consiste in una relazione che il linguaggio di programmazione, o il programmatore stesso, stabilisce tra due classi. Se la classe B eredita dalla classe A, si dice che B è una sottoclasse di A e che A è una superclasse di B. Denominazioni alternative equivalenti, sono classe madre o classe base per A e classe figlia o classe derivata per B. A seconda del linguaggio di programmazione, l'ereditarietà può essere ereditarietà singola o semplice (ogni classe può avere al più una superclasse diretta) o multipla (ogni classe può avere più superclassi dirette).

In generale, l'uso dell'ereditarietà dà luogo a una gerarchia di classi; nei linguaggi con ereditarietà singola, si ha un albero se esiste una superclasse "radice" unica di cui tutte le altre sono direttamente o indirettamente sottoclassi (come la classe Object nel caso di Java) o a una foresta altrimenti; l'ereditarietà multipla definisce invece una gerarchia a grafo aciclico diretto.

En otros idiomas
العربية: وراثة (حوسبة)
azərbaycanca: İrsilik
беларуская (тарашкевіца)‎: Спадкаваньне (праграмаваньне)
latgaļu: Bērnaklase
norsk nynorsk: Arv i programmering