El Choclo

El Choclo
Artista Ángel Vargas
Autore/i Ángel Gregorio Villoldo Arroyo
Genere Musica latina
Tango
Data 1903
Campione audio
Ángel Gregorio Villoldo Arroyo ( info file)
El Choclo — Versione strumentale
Manifesto pubblicitario originale per il pezzo El Choclo

El choclo, è il titolo di una famosa canzone di tango argentino detto della «Guardia Vieja» scritto dal musicista Ángel Gregorio Villoldo Arroyo nel 1903. Il debutto di questo tango si è avuto il 3 novembre 1903 per l'orchestra di José luis Roncallo, che ne aveva trascritto la partitura e fu eseguita in un elegante ristorante di Buenos Aires: "El Americano".
In quel periodo, il tango non era ben visto dall'alta società della città, ma bensì relegato ai ceti più poveri e marginali, pertanto, quando il Direttore dell'orchestra annunciava il prossimo pezzo, questi lo presentò come una non meglio specifica «Danza Creola», per evitare i pregiudizi del proprietario e degli astanti.

(ES)

« Diríase que sin Atardeceres y Noches de Buenos Aires no puede hacerse un tango y que en el cielo nos espera a los argentinos la idea platónica del tango, su forma universal (esa forma que apenas deletrean La Tablada o El Choclo), y que esa especie venturosa tiene, aunque humilde, su lugar en el universo. »

(IT)

« Si direbbe che senza i crepuscoli e le notti di Buenos Aires non possa nascere un tango, e che in cielo ci attende, noi argentini, l'idea platonica del tango, la sua forma universale (quella forma che appena riescono a sillabare La Tablada o El Choclo) e che questa specie fortunata abbia, per quanto se umile, il suo posto nell'universo. »

( Jorge Luis Borges, Evaristo Carriego, traduzione di Domenico Porzio [1])

Interpreti

Ángel Vargas cantò questo tango sul testo di Marambio Catán con la grande l'orchestra di Angel D'Agostino. il Testo scritto per Discepolín nel 1947 fu pubblicato nello stesso anno per la famosa cantante Libertad Lamarque nel film Gran casino del regista messicano Luis Buñuel. Altra grande interprete di questo pezzo fu Tita Merello, che lo incluse come parte integrante del suo repertorio principale. Un'altra grande orchestra che ha interpretato questo pezzo è quella di Francisco Canaro . L'orchestra di Juan D’Arienzo incise El Choclo in due versioni.

Nel 1952 La melodia fu adattata per il testo scritto da Lester Allen e musica di Robert Hill con il titolo Kiss of Fire (1952), che comunque hanno entrambi riconosciuto la paternità della partitura e del testo originale a Angel Villoldo. I cambiamenti fatti si riferiscono a due cambi di battuta di ritmo nella prima parte, aggiungendo un fraseggio di ispirazione Flamenco nella seconda e eliminarono completamente la terza. Nel 19 marzo del 1955, Louis Armstrong incise Kiss of Fire (nel disco edito da Decca n. 28.177, pubblicato in Argentina come Decca n. 333.317, e in quella occasione si citò esplicitamente come autore Angel Villoldo, Marambio Catán e Santos Discépolo).

Sempre nel 1955 questa versione ispirò un film omonimo del regista Joseph M. Newman e interpretato da Jack Palance e Barbara Rush tratto da un romanzo di di avventura di Jonreed Lauritzen.

In Italia è stata interpretata nel 1965 da Patty Pravo in una delle primissime registrazioni della cantante, ed usata nei vari special e caroselli dell'epoca.

Nel film di Ken Russell, Valentino (film 1977), Rudol'f Nuriev balla un tango con una coreografia definita da alcuni critici piuttosto eterodossa.

En otros idiomas
brezhoneg: El Choclo
Deutsch: El Choclo
emiliàn e rumagnòl: El Choclo
English: El Choclo
español: El choclo
français: El choclo
polski: El Choclo
русский: Эль Чокло