Divide et impera

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il significato in ambito informatico, vedi Divide et impera (informatica).

Dīvĭdĕ et ĭmpĕrā (pronuncia dìvide et ìmpera; letteralmente «dividi e comanda») è una locuzione latina secondo cui il migliore espediente di una tirannide o di un'autorità qualsiasi per controllare e governare un popolo è dividerlo, provocando rivalità e fomentando discordie.

Il motto, sebbene di origine incerta,[1] fu attribuito a Luigi XI di Francia (che lo declinava ripetendo: diviser pour régner[2]) e ripreso nel XIX secolo con riferimento alle strategie politiche perseguite dalla Casa d'Asburgo nei suoi possedimenti. Prima ancora, pare essere stato usato - ovviamente non in latino - da Filippo il Macedone.

Esplicitato per la prima volta per descrivere una tecnica socio-politica romana, questa locuzione può essere utilizzata in tutti gli ambiti in cui, per ottenere il risultato, è in primo luogo necessario o vantaggioso spezzare o dividere ciò che si oppone alla soluzione, ovvero un determinato problema iniziale.

En otros idiomas
العربية: فرق تسد
azərbaycanca: Parçala və idarə et
brezhoneg: Divide et impera
čeština: Rozděl a panuj
Bahasa Indonesia: Politik pecah belah
íslenska: Deila og drottna
日本語: 分割統治
한국어: 분할통치
Bahasa Melayu: Pecah dan perintah
Nederlands: Divide et impera
srpskohrvatski / српскохрватски: Divide et impera
slovenčina: Rozdeľuj a panuj
српски / srpski: Zavadi pa vladaj
Basa Sunda: Pulitik adu domba
Türkçe: Böl ve yönet
中文: 分而治之