Democrazia

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Democrazia (disambigua).

La democrazia (dal greco antico: δῆμος, démos, "popolo" e κράτος, krátos, "potere") etimologicamente significa " governo del popolo", ovvero sistema di governo in cui la sovranità è esercitata, direttamente o indirettamente, dal popolo, generalmente identificato con l'insieme dei cittadini che ricorrono ad una votazione.

Il concetto di democrazia non è cristallizzato in una sola versione [1] o in un'unica concreta traduzione, ma può trovare e ha trovato la sua espressione storica in diverse espressioni e applicazioni, tutte caratterizzate per altro dalla ricerca di una modalità capace di dare al popolo la potestà effettiva di governare.

Benché all'idea di democrazia si associ in genere una forma di Stato, la democrazia può riguardare qualsiasi comunità di persone e il modo in cui vengono prese le decisioni al suo interno (per esempio il Papa viene eletto da una ristretta cerchia e anche lo furono i primi quattro Califfi[ differenziare democrazia da aristocrazia/oligarchia]).

Definizione

Sono state date molte diverse definizioni di democrazia.

Tra gli antichi greci, la cui lingua ha dato origine alla parola, Platone ne parla approfonditamente nel suo trattato Πολιτεία (La Repubblica) (cap. VI), nonché nel suo dialogo Πολιτικός (Politico), dandone peraltro un giudizio negativo: per lui il governo dovrebbe essere tenuto dai filosofi, in una sorta di tecnocrazia. [2] Anche Aristotele esplora approfonditamente il concetto nel suo trattato Τὰ πολιτικὰ (Politica) e anche lui la giudica una forma di stato non opportuna, che facilmente si trasforma in tirannide (libri III e IV) (diverso è però rispetto a Platone lo stato ideale che propone). [3]

Polibio nelle sue Storie (libro VI) distingue tre forme di stato "buone" (monarchia, aristocrazia e democrazia) e tre negative (tirannide, oligarchia e oclocrazia); ideale è per lui la costituzione romana, che combina le tre forme da lui giudicate buone. Più tardi ritorna sull'argomento Plutarco in un saggio inserito nei cosiddetti Moralia e intitolato Περὶ μοναρχίας καὶ δημοκρατίας καὶ ὀλιγαρχίας ("Monarchia e democrazia e oligarchia")

Il termine " oclocrazia", letteralmente "governo della massa", fu introdotto proprio da Polibio per indicare una forma degenerata di democrazia, dove domina non più la volontà del popolo ma gli istinti di una massa variamente istigata da demagoghi o reazioni emotive.

Risalgono al pensiero greco anche alcuni concetti collaterali che hanno grave importanza nelle democrazie moderne, p.es. quello di uguaglianza davanti alla legge o isonomia, p.es. in Clistene.

A Roma fu coniata la parola repubblica (res publica = cosa pubblica), che intendeva presentare lo stato romano come proprietà comune di tutti. La situazione storica concreta fu diversa, e comunque subì una notevole evoluzione nel corso dei secoli. Ad ogni modo, a distanza di secoli dalla nascita della repubblica, Cicerone nel suo De re publica condivide la definizione attribuita a Publio Cornelio Scipione Emiliano, secondo cui res publica è res populi, cosa del popolo. [4] Il pensiero politico di Cicerone dà particolare importanza alla concordia ordinum, la concordia tra i ceti sociali, che rappresenterebbe una sorta di compromesso tra una vera democrazia e un'oligarchia pura.

Il concetto di democrazia fu ampiamente dibattuto durante l' Illuminismo. Molto significativo, tra gli altri, il contributo di Jean-Jacques Rousseau, per il quale il potere che spetta al popolo sarebbe inalienabile e non rappresentabile: la democrazia o è diretta o non è. [5]

Montesquieu nel suo scritto " Lo spirito delle leggi" ( 1748) [6] enuncia la teoria della separazione dei tre poteri (legislativo, esecutivo e giudiziario), applicabile in via teorica a tutte le forme di governo, anche non democratiche, e di fatto utilizzata in quasi tutte le democrazie moderne.

In tempi più recenti è celebre la definizione che ne diede Abramo Lincoln nel suo discorso a Gettysburg ( 1863): la democrazia è «il governo del popolo, da parte del popolo, per il popolo». Questa definizione è stata ripresa nell'introduzione alla costituzione francese del 1958 (Quinta Repubblica).

En otros idiomas
Afrikaans: Demokrasie
Alemannisch: Demokratie
አማርኛ: ዴሞክራሲ
aragonés: Democracia
العربية: ديمقراطية
অসমীয়া: গণতন্ত্ৰ
asturianu: Democracia
azərbaycanca: Demokratiya
تۆرکجه: دئموکراسی
башҡортса: Демократия
Boarisch: Demokratie
žemaitėška: Demuokratėjė
беларуская: Дэмакратыя
беларуская (тарашкевіца)‎: Дэмакратыя
български: Демокрация
भोजपुरी: लोकतंत्र
বাংলা: গণতন্ত্র
বিষ্ণুপ্রিয়া মণিপুরী: গণতন্ত্র
brezhoneg: Demokratelezh
bosanski: Demokratija
буряад: Арадшалал
català: Democràcia
Mìng-dĕ̤ng-ngṳ̄: Mìng-ciō
Cebuano: Demokrasya
کوردی: دیموکراسی
čeština: Demokracie
Cymraeg: Democratiaeth
dansk: Demokrati
Deutsch: Demokratie
Thuɔŋjäŋ: Agɛmkɔckedhiɛ
Zazaki: Demokrasiye
Ελληνικά: Δημοκρατία
English: Democracy
Esperanto: Demokratio
español: Democracia
euskara: Demokrazia
فارسی: دموکراسی
suomi: Demokratia
føroyskt: Fólkaræði
français: Démocratie
Frysk: Demokrasy
Gaeilge: Daonlathas
Gàidhlig: Deamocrasaidh
galego: Democracia
Avañe'ẽ: Jekopytyjoja
ગુજરાતી: લોકશાહી
客家語/Hak-kâ-ngî: Mìn-tsú Tsú-ngi
עברית: דמוקרטיה
हिन्दी: लोकतंत्र
Fiji Hindi: Prajatantr
hrvatski: Demokracija
Kreyòl ayisyen: Demokrasi
interlingua: Democratia
Bahasa Indonesia: Demokrasi
Interlingue: Democratie
Ilokano: Demokrasia
íslenska: Lýðræði
日本語: 民主主義
Patois: Dimakrasi
la .lojban.: roltrusi'o
Basa Jawa: Dhémokrasi
ქართული: დემოკრატია
Kabɩyɛ: Temokraasii
Kongo: Dimokalasi
Gĩkũyũ: Ndemookirathĩ
қазақша: Демократия
ភាសាខ្មែរ: ប្រជាធិបតេយ្យ
한국어: 민주주의
къарачай-малкъар: Демократия
Ripoarisch: Demokratie
Kurdî: Demokrasî
Кыргызча: Демократия
Latina: Democratia
Limburgs: Democratie
Ligure: Democraçia
lingála: Demokrasi
lietuvių: Demokratija
latviešu: Demokrātija
मैथिली: लोकतन्त्र
Malagasy: Demokrasia
олык марий: Демократий
македонски: Демократија
മലയാളം: ജനാധിപത്യം
монгол: Ардчилал
मराठी: लोकशाही
Bahasa Melayu: Demokrasi
Mirandés: Democracie
မြန်မာဘာသာ: ဒီမိုကရေစီ
مازِرونی: دموکراسی
Plattdüütsch: Demokratie
नेपाली: लोकतन्त्र
नेपाल भाषा: लोकतन्त्र
Nederlands: Democratie
norsk nynorsk: Folkestyre
norsk: Demokrati
Sesotho sa Leboa: Temokrasi
occitan: Democracia
Livvinkarjala: Rahvahanvaldu
ਪੰਜਾਬੀ: ਲੋਕਰਾਜ
Papiamentu: Demokrasia
Pälzisch: Dämogradie
polski: Demokracja
Piemontèis: Democrassìa
پنجابی: لوک راج
پښتو: ولسواکي
português: Democracia
Runa Simi: Llaqta kallpay
română: Democrație
русский: Демократия
русиньскый: Демокрація
संस्कृतम्: प्रजातन्त्रम्
саха тыла: Демократия
sicilianu: Dimucrazzìa
Scots: Democracy
سنڌي: جمھوريت
srpskohrvatski / српскохрватски: Demokracija
Simple English: Democracy
slovenčina: Demokracia
slovenščina: Demokracija
chiShona: Gutsaruzhinji
Soomaaliga: Dimoqraadi
shqip: Demokracia
српски / srpski: Демократија
Seeltersk: Demokratie
Basa Sunda: Démokrasi
svenska: Demokrati
Kiswahili: Demokrasia
тоҷикӣ: Демократия
ትግርኛ: ዲሞክራሲ
Türkmençe: Demokratiýa
Tagalog: Demokrasya
Türkçe: Demokrasi
Xitsonga: Demokhrasi
татарча/tatarça: Демократия
українська: Демократія
اردو: جمہوریت
oʻzbekcha/ўзбекча: Demokratiya
vèneto: Democrasia
Tiếng Việt: Dân chủ
Winaray: Demokrasya
isiXhosa: I-Democracy
მარგალური: დემოკრატია
ייִדיש: דעמאקראטיע
Vahcuengh: Minzcuj
中文: 民主
Bân-lâm-gú: Bîn-chú
粵語: 民主