Cristianesimo sociale

Il Cristianesimo sociale è la componente del cristianesimo democratico aperta alle istanze di riforme sociali e mirante a sottolineare alcuni aspetti della dottrina cristiana e, in particolare, nei Paesi cattolici, della dottrina sociale della Chiesa, riguardanti la tutela del lavoro e dei ceti lavoratori, non condividendo le sue posizioni conservatrici, per favorire la laicità. [1] Tale ideologia politica è nota anche come sinistra cristiana, dalla traduzione dall' inglese Christian left.

Pensiero

Sebbene non sia facile dare un quadro unitario del cristianesimo sociale, va sottolineato come questo abbia ereditato dalla tradizione del cristianesimo liberale l'attenzione verso la laicità dello Stato e della sua separazione dalle Chiese. Da ciò discendono anche alcune posizioni più progressiste in campo etico-sociale ed in generale una politica economica vicina alle posizioni del liberalismo sociale.

Per "cristianesimo sociale" possono intendersi anche quelle correnti del mondo protestante che propugnavano il cosiddetto Vangelo Sociale. Non è comunque da confondersi né con le derivazioni più radicali di tali correnti né con il socialismo cristiano che, nonostante condivida l'impostazione cristiana, è parte integrante del socialismo democratico.

En otros idiomas