Corno (strumento musicale)

Corno
French horn.jpg
Un moderno corno doppio
Informazioni generali
OrigineEuropa
InvenzioneXIX secolo (corno moderno)
ClassificazioneAerofoni a bocchino
FamigliaCorni
Uso
Musica galante e classica
Musica europea dell'Ottocento
Musica contemporanea
Bande musicali
Estensione
Corno – estensione dello strumento
Genealogia
 Antecedenti
Corno naturale

Il corno è uno strumento musicale a fiato che fa parte degli aerofoni e della sottofamiglia degli ottoni con canneggio conico. Viene anche chiamato, erroneamente, corno francese anche se non ne è chiaro il motivo considerando che l'antenato dello strumento moderno, il corno naturale, non ha avuto chiare origini nel paese transalpino, ma ha subito un'evoluzione un po' generalizzata in tutta Europa e veniva utilizzato prima come segnale di richiamo nelle battute di caccia e introdotto poi come strumento stabile nell'orchestra. Per questi motivi, dal 1971, l'International Horn Society ha suggerito il termine corno per antonomasia.

Il corno è lo strumento a fiato con la più ampia estensione di registro, sono infatti possibili, potenzialmente, 5 ottave piene.

Il corno, nella versione moderna più comune con suono fondamentale Fa0, presenta un canneggio conico (anche se nella parte iniziale è parzialmente cilindrico) lungo 3,894 m, avvolto a spirale e terminante in una campana molto svasata. La piccola imboccatura ha una sezione conica, contrariamente agli ottoni di tipo cilindrico (tromba, trombone, etc.) che utilizzano bocchini con sezione a tazza. I corni odierni hanno il bocchino separabile dal corpo dello strumento, in modo che ogni strumentista possa scegliere il modello di imboccatura che più gli aggrada. Il suono viene prodotto grazie alla vibrazione delle labbra appoggiate sull'imboccatura, così come avviene negli altri ottoni.

Lo strumento antico, chiamato corno naturale, era senza valvole e poteva produrre solo gli armonici naturali: per via della lunghezza del canneggio e delle ridotte dimensioni dell'imboccatura produceva gli armonici più acuti e quindi più ravvicinati tra loro.
I corni moderni possiedono una "macchina" con almeno tre valvole, azionate con la mano sinistra, che deviano l'aria in tubature aggiuntive e permettono di produrre tutte le altezze cromatiche. Molti corni possiedono valvole rotative azionate da leve ma alcuni, come il corno viennese, usano pistoni simili a quelli della tromba.

Oggigiorno si costruiscono corni singoli (nella tonalità di Fa o di Si♭)[1], doppi (i più comuni, in Fa/Si♭) - ("descant" Sib/Fa acuto) e tripli (in Fa/Si♭/Fa acuto). I doppi e i tripli hanno una o due valvole supplementari, solitamente azionate dal pollice, che deviano l'aria verso il canneggio supplementare.

In orchestra viene utilizzato come strumento sia melodico (con tanti spunti solistici) che armonico, grazie al suo particolare timbro che "lega" molto bene con gli altri suoni e può anche emergere facilmente; molti compositori dei periodi barocco, classico e romantico hanno dato importanti ruoli a questo strumento dal suono evocativo in campo sinfonico, cameristico ed operistico. Strumento "anfibio", i compositori lo hanno trattato sia come uno strumento appartenente al gruppo dei legni, sia a quello degli ottoni grazie alle sue molteplici qualità timbriche e sonore.

I musicisti che suonano il corno sono chiamati cornisti.

La posizione moderna dei cornisti prevede di utilizzare la macchina con la mano sinistra e di posizionare la mano destra, distesa e a dita chiuse, nel padiglione. La mano destra sorregge lo strumento ma può, cambiando di posizione, correggere l'intonazione, scurire il suono, ottenere l'effetto dello stoppato o della sordina (chiudendo la campana). Dato che l'inserimento della mano nella campana modifica la lunghezza della colonna d'aria, talvolta è necessario modificare la diteggiatura. L'effetto sordina rende il timbro molto particolare, nasale e ovattato, e può essere ottenuto anche con sordine di legno o di metallo da inserire nella campana.

En otros idiomas
العربية: هورن
azərbaycanca: Valtorn
беларуская: Валторна
български: Валдхорна
བོད་ཡིག: འཁྱིལ་དུང་།
čeština: Lesní roh
dansk: Valdhorn
English: French horn
eesti: Metsasarv
فارسی: کر (ساز)
français: Cor d'harmonie
Gàidhlig: Còrn Sasannach
galego: Trompa
עברית: קרן יער
hrvatski: Rog (glazbalo)
Հայերեն: Գալարափող
Bahasa Indonesia: French horn
日本語: ホルン
ქართული: ვალტორნა
қазақша: Валторна
한국어: 호른
Кыргызча: Валторна
lietuvių: Valtorna
latviešu: Mežrags
македонски: Хорна
မြန်မာဘာသာ: ပြင်သစ်ခရာ
norsk nynorsk: Valthorn
norsk: Valthorn
português: Trompa
Runa Simi: Qiqiri
română: Corn francez
русский: Валторна
sicilianu: Cornu
srpskohrvatski / српскохрватски: Horna
slovenčina: Lesný roh
slovenščina: Rog (glasbilo)
српски / srpski: Рог (инструмент)
svenska: Valthorn
ไทย: ฮอร์น
Türkçe: Korno
українська: Валторна
oʻzbekcha/ўзбекча: Valtorna
Tiếng Việt: Kèn cor
walon: Côr
中文: 法國號