Cantigas de Santa Maria

Illustrazione del Codice E delle Cantigas
Un'altra illustrazione delle Cantigas: due sonatori di baldosa

Le Cantigas o Cántigas de Santa Maria sono canzoni monofoniche spagnole del XIII secolo in onore della Vergine Maria e dei suoi miracoli, contenute in un codice musicale. Vennero raccolte per il re Alfonso il Saggio, un amante della poesia e della musica, e sono ora conservate a Madrid e Firenze in quattro manoscritti, che contengono anche raffigurazioni pittoriche di strumenti e suonatori.

Si tratta di una raccolta di quattrocentoventisette composizioni in lode alla Vergine Maria. La maggioranza sono cantigas che raccontano miracoli avvenuti tramite l'intercessione di Maria; integrano inoltre l'opera:

  • le Cantigas das Cinco Festas de Santa María,
  • le Cinco Cantigas das Cinco Festas do Nostro Señor,
  • il Cantar dos Sete Pesares que víu Santa María do seu fillo e
  • una maia.

La devozione mariana, in auge in questo secolo, vedeva in genere la partecipazione di frati, chierici e cavalieri, mentre il re incitava nelle sue cántigas poeti e giullari a dedicare i loro sforzi e la loro ispirazione alla « Santa Dama ».