Calendario romano

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il calendario liturgico della Chiesa latina, vedi Calendario romano generale.

Il calendario romano o calendario pre-giuliano denota l'insieme dei calendari che furono in uso nella Roma antica dalla sua fondazione fino all'avvento nel 46 a.C. del calendario giuliano.

Secondo la tradizione, il calendario romano fu istituito nel 753 a.C. da Romolo, fondatore di Roma: subì diverse modifiche nel corso dei secoli, venendo infine sostituito nel 46 a.C. dal calendario giuliano promulgato da Gaio Giulio Cesare.

Fasti Antiates Maiores — Calendario romano, affresco della villa di Nerone ad Anzio, del 60 a.C. circa, prima dell'avvento del calendario giuliano. Da notare la presenza dei mesi Quintilis ("QVI") e Sextilis ("SEX"), oltre al mese intercalare ("INTER") nell'ultima colonna a destra: sono visibili anche le none ("NON"), le idi ("EIDVS") e le lettere nundinali. Sul calendario sono inoltre evidenziate le festività: ad esempio, il 27 agosto (lettera C di sextilis) è riportata la Volturnalia mentre il 19 ottobre (lettera E di october) è riportata l'Armilustrium. In basso sono visibili i giorni totali del mese: XXXI, XXIX, XXIIX (febbraio) e XXVII (intercalare).
En otros idiomas
azərbaycanca: Qədim Roma təqvimi
български: Римски календар
brezhoneg: Deiziadur roman
bosanski: Rimski kalendar
hrvatski: Rimski kalendar
interlingua: Calendario roman
Bahasa Indonesia: Kalender Romawi
日本語: ローマ暦
la .lojban.: latmo veldetri
македонски: Римски календар
Nederlands: Romeinse kalender
português: Calendário romano
srpskohrvatski / српскохрватски: Rimski kalendar
Simple English: Roman calendar
slovenščina: Rimski koledar
српски / srpski: Римски календар
українська: Календар римлян
Tiếng Việt: Lịch La Mã
中文: 羅馬曆
Bân-lâm-gú: Lô-má le̍k-hoat