Buona fede

La buona fede (dal latino bona fides) comporta la convinzione genuina del soggetto di agire in maniera corretta: cioè senza malizia e nel sostanziale rispetto delle regole (anche non scritte) e degli altri soggetti. La buona fede implica quindi l'assenza della consapevolezza del danno che eventualmente si sta procurando ad altri o del fatto che si sta contravvenendo a delle regole o che le si sta nei fatti aggirandole.

Il principio di buona fede è un topos ricorrente nella tradizione giuridica occidentale, per cui i rapporti fra soggetti giuridici non devono essere fondati solo sul timore della sanzione, ma anche sulla correttezza. La buona fede dunque corrisponde all'agire di un soggetto che non intende ledere nessuno, né ha un minimo sospetto che il suo comportamento possa essere lesivo.

Il contrario di buona fede è malafede.

En otros idiomas
العربية: حسن النية
беларуская: Bona fides
беларуская (тарашкевіца)‎: Сумленныя намеры
български: Добросъвестност
brezhoneg: Bona fides
čeština: Dobrá víra
dansk: God tro
Deutsch: Guter Glaube
English: Good faith
suomi: Bona fide
français: Bonne foi
galego: Boa fe
עברית: תום לב
íslenska: Góð trú
日本語: 善意
Bahasa Melayu: Niat baik
Nederlands: Goede trouw
norsk nynorsk: Bona fide
norsk: Bona fide
polski: Dobra wiara
português: Boa fé
русский: Bona fides
slovenčina: Bona fide
српски / srpski: Bona fide
svenska: God tro
українська: Bona fides
中文: 善意