Battaglia di Covadonga

Battaglia di Covadonga
parte della Reconquista spagnola
Don Pelayo.jpg
La statua dedicata a Don Pelagio
Dataestate del 722
LuogoCovadonga, nelle Asturie
EsitoVittoria cristiana
Modifiche territorialiSopravvivenza di una roccaforte cristiana nel nord della Spagna
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
300 uomini - secondo stime medioevali180.000 uomini - secondo stime medioevali
Tra gli 800 e i 1.400 secondo stime moderne
Perdite
289 morti600 morti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Covadonga fu la prima grande vittoria dei Cristiani, guidati da Pelagio, sulla penisola iberica dopo la conquista della Spagna da parte dei Mori nel 711: essa segnò l'inizio della Reconquista spagnola. Ebbe luogo nell'estate del 722, a Covadonga, nei paraggi di Cangas de Onís, e consentì la sopravvivenza di una roccaforte cristiana nel nord della Spagna.

Questa vicenda bellica fu consegnata alla leggenda dai cronisti Mozarabi della fine del IX secolo: le testimonianze, però, si intrecciano con le credenze religiose che attribuiscono la vittoria all'intervento della Vergine Maria, circostanza che dà alle cronache una meno provata attendibilità. Altrettanto incerta è l'attendibilità delle testimonianze sulla discendenza dai principi visigoti di Pelagio, una versione che probabilmente punta a legittimare la monarchia asturiana come una prosecuzione di quella deposta dall'invasione musulmana.

Ad ogni modo, secondo la leggenda, sette anni dopo la conquista musulmana della penisola iberica, gli asturiani, guidati da Pelagio, si riunirono nel 718 a Cangas de Onís e decisero di ribellarsi al governatore del distretto di León, un berbero chiamato Munuza, rifiutando di pagare le tasse. Ma la rivolta fallì, e Pelagio fu imprigionato e inviato a Cordova. Da qui tornò per una nuova rivolta, stavolta riuscita: vista l'importanza della situazione, l'emiro Ambasa inviò nella zona Al Qama (Alqama), un generale musulmano, con un contingente che secondo la leggenda sarebbe stato composto da 180.000 uomini. La stretta sulle Asturie[non chiaro], del resto, arrivò dopo una sconfitta: le forze dei Mori erano provate dalla battaglia che il 9 luglio li aveva visti sconfitti nella Battaglia di Tolosa, seguito al tentativo di varcare i Pirenei e invadere il regno dei Franchi.

En otros idiomas