Autobiography (Ashlee Simpson)

Autobiography
ArtistaAshlee Simpson
Tipo albumStudio
Pubblicazione20 luglio 2004
Durata44:01
Dischi1
Tracce12
GenerePop rock
EtichettaGeffen
ProduttoreJohn Shanks
RegistrazioneHenson Recording Studio, Hollywood, California
Certificazioni
Dischi d'oroGiappone Giappone[1]
(vendite: 100.000+)
Messico Messico[2]
(vendite: 50.000+)
Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 100.000+)
Dischi di platinoCanada Canada (2)[4]
(vendite: 200.000+)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[5]
(vendite: 3.000.000+)
Ashlee Simpson - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2005)

Autobiography è il primo album della cantante e attrice Ashlee Simpson, uscito il 20 luglio 2004 in USA e Canada.

Negli Stati Uniti fu la più grande rivelazione di un'artista femminile del 2004. Sotto il successo del primo singolo "Pieces of Me", debuttò direttamente al numero uno della Billboard 200, vendendo 398.000 copie solo nella prima settimana. A settembre divenne triplo disco di platino, e secondo la Nielsen SoundScan, con 2.500.000 copie fu il nono disco più venduto nel 2004. Ad agosto 2005 le copie vendute erano 2,9 milioni.

In Canada l'album debuttò alla 37ª posizione con circa 3000 copie vendute, e raggiunse l'ottava posizione alla 25ª settimana dall'uscita. A gennaio 2005 fu premiato con il doppio disco di platino.

Nel Regno Unito uscì il 4 ottobre 2004 debuttando alla 31ª posizione, ma calò ben presto dalla top 40, ritornandovi solo con la pubblicazione del secondo singolo "La La" il 24 gennaio 2005 (dato che il singolo "Shadow" non fu pubblicato in Europa). In Irlanda, sempre per il successo del singolo "La La", raggiunse la 22ª posizione nel gennaio 2005.

La Simpson è coautrice di tutte le tracce, che descrive come sue vere emozioni. L'album, prodotto da John Shanks, varrà a quest'ultimo un Grammy Award nel 2005 come miglior produttore nella categoria Non-Classical[6]. Tuttavia la critica si spacca sulle performance della cantante e in particolare frasi poco amichevoli vengono dalla rivista Rolling Stone, che la etichetta come la brutta copia di Avril Lavigne, di pochissimo tempo (giorni) più grande.