Asfissia

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

L'asfissia (o soffocamento, dal greco α-, "senza" e σφυξία, "polso, battito del cuore") è la condizione nella quale l'assenza o la scarsità di ossigeno impedisce una respirazione normale.

L'asfissia è causa di ipossia, che si ripercuote soprattutto sui tessuti e gli organi più sensibili alla carenza di ossigeno, come il cervello.

L'asfissia viene spesso accompagnata dalla sensazione di "fame d'aria"; il bisogno di respirare è indotto da livelli crescenti di anidride carbonica nel sangue piuttosto che da livelli troppo bassi di ossigeno. A volte il livello di anidride carbonica non è sufficiente a indurre la "fame d'aria" e il soggetto diventa ipossico senza accorgersene.

In ogni caso, l'assenza degli interventi necessari porterà molto rapidamente all'incoscienza, a danni cerebrali e alla morte.[1] La contrizione delle arterie e/o delle vene nel collo, come nello strangolamento, non causa asfissia ma piuttosto ischemia cerebrale.

En otros idiomas
العربية: اختناق
azərbaycanca: Suffocation
беларуская: Асфіксія
català: Asfíxia
کوردی: خنکان
dansk: Kvælning
Deutsch: Asphyxie
English: Asphyxia
Esperanto: Asfiksio
español: Asfixia
eesti: Lämbumine
euskara: Asfixia
فارسی: اختناق
suomi: Asfyksia
français: Asphyxie
Gaeilge: Aisfisce
हिन्दी: श्वासावरोध
hrvatski: Asfiksija
Bahasa Indonesia: Asfiksia
日本語: 窒息
қазақша: Тұншығу
한국어: 질식
Кыргызча: Асфиксия
lietuvių: Uždusimas
latviešu: Nosmakšana
नेपाल भाषा: एस्फिक्सिया
Nederlands: Verstikking
norsk: Asfyksi
polski: Asfiksja
português: Asfixia
română: Asfixie
русский: Асфиксия
Simple English: Asphyxia
shqip: Asfiksi
српски / srpski: Асфиксија
svenska: Kvävning
Türkçe: Asfiksi
українська: Асфіксія
اردو: اختناق
oʻzbekcha/ўзбекча: Asfiksiya
Tiếng Việt: Ngạt
中文: 窒息
粵語: 窒息