Alessandro II di Russia

  • alessandro ii
    Александр ii
    alexander ii of russia photo.jpg
    alessandro ii di russia in una fotografia d'epoca
    imperatore e autocrate di tutte le russie
    stemma
    in carica 2 marzo 1855 -
    13 marzo 1881
    incoronazione 7 settembre 1856
    predecessore nicola i
    successore alessandro iii
    nome completo aleksandr nikolaevič romanov
    Александр Николаевич Романов
    nascita mosca, impero russo, 29 aprile 1818
    morte san pietroburgo, impero russo, 13 marzo 1881
    luogo di sepoltura cattedrale dei santi pietro e paolo (san pietroburgo)
    casa reale romanov
    padre nicola i di russia
    madre carlotta di prussia
    consorte maria d'assia e del reno
    figli aleksandra
    nikolaj
    alessandro
    marija
    vladimir
    aleksej
    sergej
    pavel
    firma signaturealexanderii.jpg

    alessandro ii romanov (in russo: Александр ii Николаевич Романов?, aleksandr ii nikolaevič romanov; mosca, 29 aprile 1818san pietroburgo, 13 marzo 1881) è stato imperatore di russia e duca di finlandia dal 2 marzo 1855 alla sua morte.

    nel 1861 ottenne e firmò una controversa legge sull'emancipazione della servitù della gleba che determinò l'indipendenza della stragrande maggioranza dei contadini russi. nel 1862 riformò l'amministrazione fiscale aumentandone l'efficienza. nel 1863, dopo una serie di decisioni prima liberali poi repressive, riformò l'università migliorandone le finanze e l'autonomia dei docenti. nel 1864 completò la conquista del caucaso iniziata dai suoi predecessori nel 1817 e riformò l'esercito di modo da ottenere riserve più numerose ed efficienti. nello stesso anno riformò l'amministrazione locale creando le assemblee elettive degli zemstvo, e promulgò la riforma dell'ordine giudiziario.

    in politica estera riuscì ad annullare le pesanti clausole imposte alla russia dopo la guerra di crimea e attuò in asia una politica di espansione che portò l'impero russo alla sua massima estensione territoriale. cercò di coltivare l'amicizia della prussia, del cui sovrano era nipote, e si trovò in contrasto con la gran bretagna sia per l'espansione russa in asia, sia per l'attacco russo all'impero ottomano del 1877.

    nel 1863 e nel 1864 represse con la forza i moti nazionalisti in polonia e in alcune province nord-occidentali della russia. morì a causa di un attentato.

  • la famiglia e la gioventù
  • l'ascesa al trono e la guerra di crimea (1855-1856)
  • l'emancipazione della servitù (1856-1861)
  • le altre riforme (1856-1864)
  • conclusioni sulle riforme
  • la politica estera
  • gli ultimi tempi: il terrorismo (1877-1881)
  • discendenti
  • onorificenze
  • ascendenza
  • note
  • bibliografia
  • voci correlate
  • altri progetti
  • collegamenti esterni

Alessandro II
Александр II
Alexander II of Russia photo.jpg
Alessandro II di Russia in una fotografia d'epoca
Imperatore e autocrate di tutte le Russie
Stemma
In carica 2 marzo 1855 -
13 marzo 1881
Incoronazione 7 settembre 1856
Predecessore Nicola I
Successore Alessandro III
Nome completo Aleksandr Nikolaevič Romanov
Александр Николаевич Романов
Nascita Mosca, Impero Russo, 29 aprile 1818
Morte San Pietroburgo, Impero Russo, 13 marzo 1881
Luogo di sepoltura Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo (San Pietroburgo)
Casa reale Romanov
Padre Nicola I di Russia
Madre Carlotta di Prussia
Consorte Maria d'Assia e del Reno
Figli Aleksandra
Nikolaj
Alessandro
Marija
Vladimir
Aleksej
Sergej
Pavel
Firma SignatureAlexanderII.jpg

Alessandro II Romanov (in russo: Александр II Николаевич Романов?, Aleksandr II Nikolaevič Romanov; Mosca, 29 aprile 1818San Pietroburgo, 13 marzo 1881) è stato imperatore di Russia e duca di Finlandia dal 2 marzo 1855 alla sua morte.

Nel 1861 ottenne e firmò una controversa legge sull'emancipazione della servitù della gleba che determinò l'indipendenza della stragrande maggioranza dei contadini russi. Nel 1862 riformò l'amministrazione fiscale aumentandone l'efficienza. Nel 1863, dopo una serie di decisioni prima liberali poi repressive, riformò l'università migliorandone le finanze e l'autonomia dei docenti. Nel 1864 completò la conquista del Caucaso iniziata dai suoi predecessori nel 1817 e riformò l'esercito di modo da ottenere riserve più numerose ed efficienti. Nello stesso anno riformò l'amministrazione locale creando le assemblee elettive degli zemstvo, e promulgò la riforma dell'ordine giudiziario.

In politica estera riuscì ad annullare le pesanti clausole imposte alla Russia dopo la guerra di Crimea e attuò in Asia una politica di espansione che portò l'Impero russo alla sua massima estensione territoriale. Cercò di coltivare l'amicizia della Prussia, del cui sovrano era nipote, e si trovò in contrasto con la Gran Bretagna sia per l'espansione russa in Asia, sia per l'attacco russo all'Impero ottomano del 1877.

Nel 1863 e nel 1864 represse con la forza i moti nazionalisti in Polonia e in alcune province nord-occidentali della Russia. Morì a causa di un attentato.

En otros idiomas
asturianu: Alexandru II
azərbaycanca: II Aleksandr
башҡортса: Александр II
беларуская (тарашкевіца)‎: Аляксандар II
Чӑвашла: Александр II
հայերեն: Ալեքսանդր II
Bahasa Indonesia: Aleksandr II dari Rusia
Кыргызча: Александр II
монгол: II Александр
Livvinkarjala: Aleksandru II
پنجابی: الیگزنڈر II
русский: Александр II
संस्कृतम्: अलेक्ज़ांडर २
srpskohrvatski / српскохрватски: Aleksandar II od Rusije
slovenščina: Aleksander II. Ruski
Türkçe: II. Aleksandr
татарча/tatarça: Александр II
ئۇيغۇرچە / Uyghurche: ئالېكساندىر II
oʻzbekcha/ўзбекча: Aleksandr II
Tiếng Việt: Aleksandr II của Nga