Acinonyx jubatus venaticus

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ghepardo asiatico
Asian cheetah.jpg
Un ghepardo asiatico nella riserva naturale di Miandasht (Iran)
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
DominioEukaryota
RegnoAnimalia
PhylumChordata
ClasseMammalia
OrdineCarnivora
SottordineFeliformia
FamigliaFelidae
SottofamigliaFelinae
GenereAcinonyx
SpecieA. jubatus
SottospecieA. j. venaticus
Nomenclatura trinomiale
Acinonyx jubatus venaticus[2]
(Griffith, 1821)
Sinonimi

Acinonyx jubatus raddei
(Hilzheimer, 1913)

Il ghepardo asiatico (Acinonyx jubatus venaticus Griffith, 1821), noto anche come ghepardo persiano, è una sottospecie di ghepardo gravemente minacciata che attualmente sopravvive solo in Iran. In passato era presente in gran numero anche in India, dove è localmente scomparso[1].

Il ghepardo asiatico vive prevalentemente nel vasto deserto centrale dell'Iran nelle aree frammentate di habitat disponibile rimasto. Nonostante un tempo fosse molto comune, il ghepardo è stato portato all'estinzione in altre parti dell'Asia sud-occidentale dall'Arabia all'India, Afghanistan compreso. Nel 2013, in Iran sono stati identificati solamente 20 ghepardi, ma alcune aree devono ancora essere pattugliate[3][4]. La popolazione totale viene stimata tra i 40 e i 70 individui, e il 40% delle morti è dovuta ad incidenti stradali[5][6]. I tentativi di fermare la costruzione di una strada nel cuore dell'area protetta di Bafq non hanno avuto successo[6]. Al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica internazionale sulla conservazione del ghepardo asiatico, un'immagine dell'animale è stata rappresentata sulle maglie della nazionale di calcio dell'Iran durante la Coppa del Mondo FIFA del 2014[7]. Attualmente (2015), si stima che in Iran sopravvivano circa 50 ghepardi allo stato selvatico, ma il loro numero è in aumento[8].

Il ghepardo asiatico si separò dal suo parente africano tra 32.000 e 67.000 anni fa[9]. Assieme alla lince eurasiatica e al leopardo persiano, è una delle tre specie di grandi felini rimaste in Iran[10].

Durante il periodo coloniale britannico in India veniva chiamato leopardo cacciatore, poiché l'animale veniva tenuto in cattività in gran numero dai nobili indiani per essere utilizzato nella caccia alle antilopi selvatiche[11]. In olandese, il ghepardo viene ancora chiamato jachtluipaard. Il nome con cui esso è noto presso gli anglosassoni, cheetah, deriva dalla parola hindi cītā (चीता), a sua volta derivata dal sanscrito chitraka, che significa «macchiato».

En otros idiomas
العربية: فهد آسيوي
български: Азиатски гепард
čeština: Gepard indický
Esperanto: Azia gepardo
hrvatski: Azijski gepard
interlingua: Gepardo asiatic
ქართული: აზიური ავაზა
한국어: 아시아치타
latviešu: Āzijas gepards
srpskohrvatski / српскохрватски: Azijski gepard
Simple English: Asiatic Cheetah
српски / srpski: Азијски гепард
українська: Гепард азійський
Tiếng Việt: Báo săn châu Á
中文: 亚洲猎豹